.

.

Sito tematico Ambiente

rifiuti

Associazionismo locale

Associazioni

Fotogallery

Foto Piazza

RSS di Calabria - ANSA.it

Spezzano al Cinema

Accessibilità



questo sito e' conforme alla legge 4/2004
Sila 3 Vette 2018

d Torna l'evento invernale unico nel suo genere  per il Sud d’Italia sullo stile delle sfide del grande

 
Nord e dal 2018 con  la prima gara nel mondo la Idita Sporta Alaska delle nevi , l'unica ad essere
 
in partner ufficialmente in Europa con la Rovaniemi150, la Artic Winter Race più gettonata.
 
Il tracciato si estende tra grandi dislivelli e neve  nel cuore del Parco Nazionale della Sila
 
con partenza dalla caratteristica località di Camigliatello Silano centro turistico importante.  
 
 
Tre le categorie principali professionali   : Fat Bike, Sci e Treking  ma per l'edizione 2018
 
l'organizzazione ha inserito un circuito più turistico aperto a tutti anche agli amanti del cane, 
 
infatti prevista la disciplina del Dog Trekking e dalla bici traina come se fosse una slitta. 
 
 
 
 
La Sila3Vette nasce dalla passione per il territorio  che unito allo Sport e allo spirito d'avventura consente  di vivere un'esperienza unica e sensazionale.  Una sfida contro se stessi capace di stabile un reale  contatto con la natura  ed il proprio io interiore,  quello più profondo.  
 
La Winter Challenge è creata e organizzata dall’ ASD TMD360 SPORT; a fare squadra per la logistica e l'organizzazione dell'evento Il Presidente
 
Prof. Giuseppe Guzzo, referente nazionale dell’ente di promozione CSEN per le discipline di  Fatbike, Trialbike, Down Hill e Freestyle  e il Vice Presidente Mara Carchidi.
 
 
La Sila3vette è una manifestazione sportiva che punta lo sguardo alla valorizzazione del territorio a livello internazionale . L’idea è quella di abbinare le bellezze dell’altopiano Silano alla capacità atletica dei partecipanti per  promuovere la Regione Calabria al fine di renderla attrattore  per lo sport invernale internazionale : il turismo che passa dallo sport. 
 
 
A dare ancora più prestigio alla manifestazione è l'ambitissimo premio: l'iscrizione e il viaggio per la Rovaniemi150, la Winter Challenge più importante d'Europa!
 
 
 
Considerazione tecnica di gara 
 
 
La Sila3Vette non è un sfida basata principalmente sulla lunghezza della traccia, come si punta nel resto d'Italia o in Alaska e in Canada; la sua difficoltà è nella presenza di forti dislivelli e nel percorso si attraversano   fitti boschi e salite mozzafiato . 
 
 
 
Qualche info sul territorio 
 
La Sila  è un altopiano dell'Italia meridionale, situato nella zona centro-settentrionale della regione Calabria, che si estende per 150.000 ettari attraverso le province di Cosenza, Crotone e Catanzaro. È il più vecchio Parco Nazionale della Calabria, tra i primi 5 nati in Italia. 
 
La Sila è entrata nell'immaginario collettivo per le grandi nevicate, la presenza stabile dei lupi, i suoi prodotti tipici come i funghi porcini e per i suoi laghi.
 
 
Clima
 
 
Il clima della Sila cambia generalmente con il variare della quota.
 
Ad altitudini minori il clima presenta tratti tipici mediterranei, percependoli sia dal punto di vista termico sia dal punto di vista floristico. Analizzando le varie stagioni, si osserva che:
 
in estate le temperature spesso sono prossime ai 26 °C - 27 °C, con ampie escursioni termiche tra giorno e notte e precipitazioni scarse.
 
in inverno le temperature massime oscillano in genere tra i 2 °C e gli 6 °C, con precipitazioni anche abbondanti e frequentemente nevose;
 
Oltre i 1100-1200 metri si osserva soprattutto il clima di montagna, caratterizzato da temperature medie inferiori e con una stagione estiva più breve.
 
Durante la stagione estiva, i temporali di calore pomeridiani producono precipitazioni maggiori rispetto alle aree poste a quote più basse, con frequenti grandinate e con temperature che raramente superano i 27 °C  nell'altopiano, mentre durante la stagione invernale si hanno maggiori precipitazioni, per lo più nevose, che possono provocare accumuli anche consistenti e duraturi. Questi, oltre i 1700 metri, possono protrarsi anche fino a maggio.
 
 
Le precipitazioni medie si attestano attorno ai 1200 mm annui, con differenze tra i diversi settori.
 
Le aree occidentali beneficiano maggiormente dei flussi perturbati atlantici, con precipitazioni invernali spesso abbondanti, mentre le aree orientali beneficiano soprattutto dei flussi sciroccali e orientali, che possono precipitazioni notevoli, ma distribuite durante i tempi meno equamente, quindi non sempre regolari.
 
In inverno, durante le ondate di gelo, l'altopiano silano può raggiungere picchi negativi ragguardevoli, dovuti soprattutto all'effetto albedo.
 
In tempi recenti, spiccano i -24,6 °C segnati dalla stazione di Nocelle, sebbene possano raggiungersi punte di -28°, nelle aree più soggette ad inversione. 
 
Sulle cime le temperature medie invernali si attestano attorno ai -15 °C, -3 °C, con accumuli nevosi che possono raggiungere anche i 3,4 metri di spessore.
 
 
L'altopiano della Sila per molti aspetti si avvicina allo stile della Svizzera e Nord Europa con la differenza che in certe condizioni si possono vedere le isole Eolie,il vulcano Etna e i due mari.
 s
 
indietro

 Comune di Spezzano della Sila - P.IVA 00392700787

Via Fausto Gullo 1 - 87058 Spezzano Della Sila (CS)

Tel. 0984435021 - Fax. 0984431328

comunespezzanosila@gmail.com

          Contatore accessi al sito (dal 25 Agosto 2010)
 

 

HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 0.269 secondi
Powered by Asmenet Calabria